Sfincia salata con mopur, ricotta di capra e caviale di gin gadir

#vivoapantelleria, perché molti la scelgono per sempre

#vivoapantelleria, perché molti la scelgono per sempre.

Vivere su un’isola come Pantelleria vuol dire tornare a una vita fatta di rapporti sociali.

Qui non trovi i franchising, non trovi la “moda”, non trovi le “cose realizzate” apposta per il turista.
Qui trovi delle persone pantesche e non, che abitano l’isola e che vi aspettano per farvi innamorare di questo luogo magico.

A partire dai prodotti per cui questa terra è famosa in tutto il mondo: i capperi, lo zibibbo e il passito.

Tramonto a Pantelleria

Guida Semiseria per Pantelleria – Parte 4

La valigia per Pantelleria

Se vi siete persi la terza parte della nostra personalissima guida semiseria di Perchè scegliere, vivere e sopravvivere a Pantelleria, la trovate qui
Oggi vi parliamo di cosa mettere in valigia.
Qui c’è un elenco di quello che vorreste mettere.
Versione donna.

Tacco basso, tacco alto, tacco altissimo, zeppa comoda, collane, bracciali

orecchini estivi di quelli che sono rimasti in valigia dall’anno scorso perché così grossi li metti solo dove non ti conoscono,

Guida Semiseria per Pantelleria – Parte 3

Non è arrivata la nave.

E’ una frase che sentirete molto spesso.
Che sia una scusa o la verità, “non è arrivata la nave ” è usato come un intercalare, tra un “ciao” e un “come stai”. Se per esempio cercate qualcosa che al momento non è disponibile o non c’è mai stata, la risposta, spesso pronunciata con espressione rassegnata, sarà univoca: “non è arrivata la nave”.